GESTIAMO CASE O PERSONE?

Noi amministratori condominiali gestiamo case o persone? 

Quando ho deciso di intraprendere questo percorso, ero convinto che il mio compito sarebbe stato quello di gestire case. Ecco, fare l’amministratore condominiale non si riduce solo a questo.

È vero, il nostro ruolo ci richiede di amministrare le parti comuni degli immobili affinché le persone possano condurre la loro vita quotidiana il più serenamente possibile, ma non finisce qui.

La domanda “gestiamo case o persone?” sembra semplice, ma la risposta non è così immediata. Nel nostro mestiere, non possiamo assolutamente permetterci di perdere di vista i nostri condomini: noi gestiamo case, ma anche, e soprattutto, persone.  

Oggi, il condominio è un insieme di rapporti umani. Non dimentichiamocelo!

Qual è la percentuale del tuo tempo che tu impieghi per gestire il condominio? Qual è, invece, quella che tu impieghi per gestire le richieste e le critiche mosse dai tuoi condomini, i problemi di relazione interna, di comportamento civile, o incivile?

Per quanto mi riguarda, noi amministratori condominiali impieghiamo la maggior parte del nostro tempo nel gestire il fattore umano, che riguarda la nostra relazione con i condomini. 

I rapporti umani, all’interno del condominio, incidono pesantemente sulla nostra struttura. Perciò, non possiamo lasciare che il nostro mestiere venga ridotto alla sola gestione delle case, non possiamo non tenere sotto controllo il modo in cui ci relazioniamo con i nostri condomini. Se non prendiamo questo in considerazione, il nostro lavoro sarà solo una tortura e non riusciremo mai ad ottimizzarlo.

Sei efficace nella relazione con i tuoi clienti? Sei in grado di gestirla, o sei succube dei tuoi condomini? Riesci a portare il vostro rapporto su un vicendevole piano, utile ad entrambi? 

Sappi che, se quella relazione condiziona la tua giornata e il tuo stato d’animo, significa che non è sotto il tuo controllo.

Come possiamo gestire queste relazioni nel migliore dei modi? 

La relazione dipende dalla comunicazione e, di conseguenza, devi fare attenzione a come comunichi. Relazioni di qualità significano vita professionale, e personale, di qualità. Per avere relazioni di qualità, devi comunicare con gli altri, con i clienti, in maniera efficace, di modo tale che quella relazione possa avere il miglior grado di qualità possibile. 

Se il 90% della nostra professione è incentrato sulla relazione con il cliente, perché noi ci ostiniamo a preoccuparci maggiormente dei problemi tecnici?

La relazione è il sostegno per il nostro lavoro. Comunicare in maniera efficace significa fare in modo di avere un sostegno, dal punto di vista relazionale, anche dal nostro cliente. 

Quando i condomini ci trattano in maniera sbagliata, è perché, molto probabilmente, siamo noi i primi a non comunicare efficacemente con loro. Quindi, se vogliamo il successo della nostra attività, dobbiamo anche essere disposti a migliorare il nostro modo di comunicare e relazionarci

Quanto tempo stai impiegando per ragionare su quest’ambito e fare in modo che diventi forza e sostegno del tuo lavoro?  

Migliorare la comunicazione significa creare quel legame di messaggio, di contenuto, tra te e il tuo cliente finale che, in questo caso, è il condomino. 

Quanto riesci a gestire la tua parte comunicativa? 

Le parole che usi sono fondamentali. 

Quanto gestisci la tua reattività? Quanto sei disposto/a a lavorare su di te affinché questo avvenga? 

Dalla relazione dipende la nostra qualità di vita lavorativa. Dalla nostra qualità di vita lavorativa dipende la nostra qualità di vita professionale. 

Inizia ad adottare il punto di vista dei tuoi clienti, a comprendere quello che hanno da dirti. Cerca di capire come comunicare al meglio con loro! 

Cosa pensano di te i tuoi condomini? Come ti vedono e come ti vorrebbero vedere? In che modo stai comunicando con loro? Come puoi migliorare la tua parte comunicativa? Come puoi agire per far sì che la relazione venga posta su un piano migliore per entrambi, per evitare che sia fonte di stress?

Se sei sempre di corsa, sotto stress, non riesci a sopportare le persone e stai male, vuol dire che non sei felice. E anche l’amministratore condominiale merita di esserlo! 

Approfondisci l'argomento per gestire meglio il tuo lavoro! ENTRA GRATUITAMENTE nella nostra Community per gli Amministratori