3 SEGRETI PER ORGANIZZARTI MEGLIO

L’organizzazione del nostro lavoro, della nostra struttura, è incentrata prevalentemente su quanto stiamo bene noi.

La nostra qualità di vita può essere peggiorata da tre disastri in particolare, generati solo e soltanto da noi: la responsabilità, in questo caso, è solo nostra!

1. Lavorare in emergenza.

Il nostro mestiere non è costituito solo da emergenze, ma anche da imprevisti, urgenze e problematiche in generale. Lavorare in emergenza vuol dire non essere in grado di procedere in maniera sequenziale e scadenzata.

Quante problematiche del condominio sono delle emergenze vere e proprie?

Rifletti attentamente. Ti accorgerai che non sono poi così tante!

Se hai la sensazione di lavorare costantemente in emergenza, c’è qualcosa che non va. Forse non te ne rendi conto, ma stai generando un disastro: lavorare in emergenza genera inevitabilmente emergenza ed alimenta il disastro, oltre a far aumentare lo stress, il malessere, i reclami. Così, lavoriamo peggio e di più.

Stai lavorando in emergenza? Quanto?

2. Andare a caso.

Se non hai degli obiettivi specifici per la tua attività, se non sei sicuro del risultato che vuoi ottenere, andrai a caso e, di conseguenza, non arriverai da nessuna parte. Così, finirai col generare emergenza e metterai in difficoltà la tua struttura.

Hai degli obiettivi specifici da raggiungere, oppure stai andando a caso?

3. Soccombere.

Questo disastro è direttamente collegato ai primi due e sei sempre tu a generarlo.

Se continui a lavorare in emergenza, genererai ulteriori emergenze, continuerai a correre in emergenza totale, non rispetterai le scadenze, avrai più reclami e, inevitabilmente, la qualità del tuo servizio inevitabilmente peggiorerà. Avrai più gente scontenta, più persone aggressive da gestire in studio, continueranno ad accumularsi incarichi sulla tua scrivania e il risultato sarà solo questo: soccomberai.

Se non riesci a gestire i primi due disastri, questa sarà la tua fine, sepolto dalla burocrazia, dalle richieste, dai reclami. La tua attività, così come il tuo benessere, ne risentiranno.

Approfondisci l'argomento per gestire meglio il tuo lavoro! ENTRA GRATUITAMENTE nella nostra Community per gli Amministratori

Stai generando questi disastri?

Se stai annuendo, è giunto il momento di correre ai ripari. Devi imparare ad organizzarti meglio!

Come?

Seguendo questi tre segreti. Sicuramente non ti dirò nulla di nuovo, ma invece di leggere e basta, metti in pratica questi consigli per fare un salto di qualità.

1. Ferma l’emergenza.

Può sembrare banale, ma nessuno lo fa. Le persone fanno finta di non sapere come fare.

Come puoi fermare l’emergenza?

Facendo un elenco di ciò che in questo momento devi gestire e dei risultati che vuoi ottenere. Stabilisci le tue priorità!

Prova a riflettere.

È indispensabile mollare tutto adesso per risolvere quel problema? È una priorità? È realmente un’emergenza?  

Impara ad identificare le emergenze vere e proprie: se non è una vera emergenza, non ha senso abbandonare ciò che stai facendo.

2. Pianifica.

Una volta verificato quali siano le reali emergenze, gestiscile e pianifica tutto ciò che non è un’emergenza. Pianificare con intelligenza non significa riempirsi la giornata di cose da fare, ma definire quelle azioni importanti che ti porteranno l’80% del risultato e ti renderanno soddisfatto del tuo lavoro.

Stai pianificando?

Se non lo stai facendo, molto probabilmente starai lavorando in emergenza. Perciò, smettila e comincia a pianificare!

3. Blocca la caduta, prima di arrivare al collasso.

Questi tre segreti sono legati.

Noi partiamo dal capire quali siano le reali emergenze. Ovviamente, non tutto è un’emergenza. Può capitare che tu abbia tanto lavoro in arretrato: in questo caso, cerca di capire cosa puoi lasciar perdere e su cosa devi invece concentrarti maggiormente. A volte, rincorrendo l’arretrato, rendiamo arretrato ciò che in realtà era in tempo. Ci pianifichiamo, cominciamo a concentrarci sul tanto lavoro che abbiamo indietro e, così, ciò che è in tempo non lo è più.

Per risolvere questo problema, devi organizzarti per fare in modo che una parte della tua giornata sia concentrata sull’arretrato, e l’altra parte sia focalizzata sulla pianificazione di ciò che devi fare.

L’arretrato va fermato e tutto ciò che è indietro va gestito con calma, senza andare nel panico!

Come vedi, non ti ho detto nulla che già non sapessi. Ora, devi impegnarti e seguire questi consigli, per migliorare la tua qualità di vita professionale.

Impara ad identificare le reali emergenze: tra queste, individua quelle che puoi permetterti di abbandonare, ma solo temporaneamente. Fatto questo, pianifica tutto il resto, per riuscire a portare avanti le cose in tempo e avere tutto sotto controllo.

Cosa aspetti?

In bocca al lupo!

Approfondisci l'argomento per gestire meglio il tuo lavoro! ENTRA GRATUITAMENTE nella nostra Community per gli Amministratori