SMETTILA DI CORRERE!

Ti senti di lavorare costantemente con l’acqua alla gola? Di passare da un condominio all’altro, da una questione all’altra, da un bilancio all’altro?

Non riesci ad uscire da questo circolo vizioso?

In una situazione del genere, la tua giornata sarà sempre caratterizzata da frustrazione ed insoddisfazione, da un disagio emozionale che continuerai a trascinarti fino a quando non ce la farai più. Se sei sempre di corsa, non sarai in grado di comprendere dove tu stia andando.

Perciò, fermati un attimo e comincia a riflettere

Quanto ti senti affaccendato? Sei costantemente sotto pressione? 

Rallenta e respira!

Continuare a correre non sempre porta ad un risultato. Anzi, tante volte ci porta solo più stress e pressione.

Lo stress è determinato dall’essere esageratamente affaccendati, sempre in balìa dei condomini, dal lavorare troppo, per arrivare a fine giornata senza alcuna gratificazione. Questo non può essere un modo di vivere e gestire le cose, un modo di lavorare. Se siamo sotto stress e facciamo le cose senza preoccuparci minimamente del risultato che vogliamo ottenere, continueremo a correre e la situazione non cambierà di una virgola.   

Tu continui a correre dalla mattina alla sera, ad essere oberato di carte, documenti, e-mail a cui rispondere?

Ottieni più strumenti per gestire meglio il tuo lavoro ENTRA GRATUITAMENTE nella nostra Community per gli Amministratori

Quando siamo in queste condizioni, non combiniamo niente. Siamo in confusione e non concludiamo nulla di profittevole, arrivando a fine giornata stremati. Se continuiamo così, due sono le strade: o ci rimettiamo a livello di salute e ci ammaliamo, oppure dovremo chiudere la nostra attività, perché arriveremo ad un punto in cui non ce la faremo più, non sarà più sostenibile per noi.

Fai in modo di non arrivare a questo punto! 

Quanto sei concentrato su quello che devi fare? 

C’è un modo per scendere dalla ruota del criceto: devi modificare il modo in cui ragioni. Noi continuiamo a correre, correre e correre, perché abbiamo una mentalità del fare. E allora, la prima cosa che devi cambiare sono le domande che tu stesso ti poni. Non devi iniziare la giornata chiedendoti cosa devi fare, perché perderai qualsiasi tipo di motivazione. Noi amministratori condominiali abbiamo sempre una marea di incarichi di cui dobbiamo occuparci e ci può capitare anche di essere in ritardo con scadenze ed incombenze. Pensare a questo distruggerà la nostra giornata, perché saremo costantemente sotto pressione e in ansia. Questo inevitabilmente peggiorerà la nostra qualità di vita professionale. 

Non devi chiederti “cosa devo fare oggi?”, ma “cosa voglio ottenere oggi? Quale risultato voglio portarmi a casa da questa giornata?”. La mentalità al risultato ci permetterà non solo di stare meglio, ma anche di guadagnare di più: se ci concentriamo maggiormente su ciò che vogliamo ottenere, e non tanto sulle cose da fare, anche il nostro guadagno ne trarrà beneficio, perché metteremo in atto solo quelle azioni che potranno portarci maggior margine, eliminando tutte quelle cose inutili che probabilmente stiamo facendo. 

Pertanto, per cambiare mentalità, comincia a mettere in atto quelle azioni che realmente ti aiuteranno a raggiungere il tuo obiettivo. Non chiederti cosa fare, ma che risultato vuoi ottenere

Per ogni singola azione, chiediti che risultato ti stia portando rispetto all’obiettivo che hai: così, potrai comprendere quali di queste siano inutili ed inefficaci per poi eliminarle, perché ti fanno perdere solo tempo, allontanandoti dal tuo risultato. 

Che risultato vuoi ottenere dalle tue azioni di oggi e domani?

Molto spesso noi lavoriamo in emergenza, perché continuiamo a rincorrere le cose. E se abbiamo questa sensazione, vuol dire che stiamo lavorando sotto stress e pressione. Per questo è importante passare alla mentalità al risultato e impegnarsi a ragionare su quello che vogliamo ottenere. 

Come possiamo verificare quanto la nostra mentalità è orientata al risultato? 

Dobbiamo misurare le nostre azioni quotidianamente, verificare quanto incidano sul risultato che vogliamo ottenere, facendo riferimento alla legge dell’80/20

Quali sono le azioni che, con il 20% di sforzo, ti portano ad ottenere l’80% del risultato?

Rifletti su questo.

Ci saranno azioni che avranno più incidenza sul risultato, altre molto meno. Alcune azioni che noi mettiamo in atto sono più efficaci dal punto di vista del risultato che vogliamo ottenere, rispetto ad altre. Individua quali sono e liberati di quelle abitudini che ti portano via più tempo, inserendo azioni che abbiano la stessa efficacia delle altre. Per aiutarti in questo, prova a fare un elenco delle azioni che quotidianamente compi, attribuendo loro una percentuale di utilità rispetto al risultato ottenuto, o da ottenere se sei in grado di pianificare. Così, riuscirai ad eliminare quelle poco efficaci, che ti fanno soltanto perdere tempo. 

Non sprecare tempo per azioni inutili, ma concentrati maggiormente sul risultato che vuoi ottenere, per migliorare la tua qualità di vita personale e professionale.

Smetti di chiederti: “Cosa devo fare oggi?” inizia a domandarti “Che risultato voglio ottenere quando arrivo a sera?” ti cambierà totalmente la prospettiva. 

Ottieni più strumenti per gestire meglio il tuo lavoro ENTRA GRATUITAMENTE nella nostra Community per gli Amministratori